ALIMENTAZIONE SANA: SALUTE O FOBIA?

Che cosa è per te l'alimentazione sana ?

Pensaci e prenditi 5 minuti prima di leggere questa articolo e se ti va rispondi in questo modulo

RIcordo benissimo quando 3 anni fa mi sono approcciata al mondo del "fit " e del "senza zucchero ": una scoperta quotidiana di sapori, di cibi, di azioni che mi hanno portato alla persona che sono oggi ma sopratutto alla mia attività, la Fit Bakery.

Di sicuro devo molto a questo stile di vita, a questo secondo mondo , cosi come dico io ma devo anche riconoscere che mi ha privato di tanto. Ma questo perché sono stata io a permetterglielo.

Conosci la parola ORTORESSIA?

Ortoressia (dal greco orthos -corretto- e orexis -appetito-) è un termine che definisce un disturbo alimentare proposto da alcuni medici e psichiatri, descritto come una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratteristiche. L'ortoressia non è attualmente riconosciuta come patologia dal DSM-5, il principale manuale di diagnostica dei disturbi mentali[1]. - FONTE WIKIPEDIA.

E’ un problema sociale, impedisce al soggetto di avere rapporti equilibrati con l’esterno creando un meccanismo circolare di insoddisfazione che alimenta il problema.

La differenza con i DCA è che, mentre in questi tutte le attenzioni sono poste sulla quantità di cibo e sulle sue ricadute, nell’ortoressia tutte le preoccupazioni riguardano la qualità del cibo, il rischio di contaminazione, la minaccia che sia non sano.

IO lo definisco un disturbo SILENZIOSO. Mi sono resa conto che io stessa ci stavo incappando: quando uscivo l'unica mia preoccupazione era quella di trovare la merenda sana, lil bar dell'aperitivo che offrisse anche secondi o riso e non solo patatine e pizzette, a cena con amici fingevo intolleranze come celiachi o problemi come ex epatite al fegato per non farmi fare solo fritti ecc..

È un disturbo sempre più in crescita nei paesi occidentali soprattutto nella popolazione over 30 anni. Interessa sia la popolazione maschile che quella femminile.

Questa continua ricerca del cibo sano, troppo sano , sempre piu' sano AGISCE in maniera inconscia, tenendoci legate a quell'idea di perfezione per tutelare il nostro corpo e prendersene cura.

Se io mangio sano allora mi prendo cura di me. Se io non mangio quell'alimento allora sto dando il giusto nutrimento al mio corpo. Se io mangio bene allora mi crescono i muscoli e non il grasso. ...

La chiave dell’ ortoressia si nasconde dietro al concetto che “tutta la salute dipende dal cibo”. E poi ci sono i modelli, si, quelli che costantemente vediamo sui social.. balletti stile tik tok, collage di foto, palestra ecc..tutto gira attorno a lì. Pensate che mi hanno dato anche dell'alcolizzata quest'estate perche ho fatto le ferie bevendo uno spritz al giorno!


Non sono nessuno per dirti che sei ortoressico, SOLO TU, sai che cosa provi e come ti approcci al cibo.

  • alcuni segnali, oltre quelli sopra elencati , possono essere:
  • non allentare mai le regola
  • ti senti " a posto " , in pace se mangi cio' che tu consideri sano
  • ti limiti in certe occasioni di convivialità
  • il cibo "junk " ( tuo concetto personale) ti fa sentire sporco al suo consumo
  • pensi troppo al cibo, alla sua pianificazione giornaliera, a cosa ti apporta, eccc..


Non esistono “cibi cattivi” o “cibi buoni” – normalmente le sostanze cattive sono dei veleni e perciò non si possono ritenere dei cibi.

- Mangiando cibi selezionati non ci assicura la salute e non si sconfiggerà per forza la morte. E' importante non mangiare in modo errato, ma la sola alimentazione non può assicurare una buona salute. Non siamo solo “ciò che mangiamo” ma siamo anche "ciò che nasciamo".

- Che non esistono modelli validi per tutta la nostra vita. Ad ogni fase della vita abbiamo bisogni diversi.

- Ogni persona deve poter scegliere il proprio fabbisogno alimentare tale che possa essere compatibile con la propria qualità di vita.

- Ricordiamoci che mangiare bene è un diritto, non un peccato;


Ora rispondo io alla domanda: Che cosa è per te l'alimentazione sana ?

Per me mangiare sano è nutrirmi con alimenti che fanno bene al mio corpo e sono funzionali alla mia vita. E' mangiare quotidianamente alimenti il più semplice possibile, senza conservanti o senza zuccheri ( vedi l'idea della Fit Bakery) che non siano processati da macchine. Ma è anche mangiare la tagliatella col ragu', l'arrosto con le patate, il panino del Mc Donald, bersi qualche bicchiere di spritz con arachidi e patatine, occasionalmente, quando la vita me lo mette propone. Nessun rifiuto verso il cibo , in generale tutto.

Seguite modelli che non vi mettono ansia col cibo, che svolgono una vita adeguata e normale. Sapete che io l'ho capito quest'estate guardando le mie amiche? Loro sono persone normali, che mangiano normale , che quando si vedono qualche chiletto in piu' mangiano leggermente di meno, che si allenano ma quando riescono , perché ci sono le settimane che vanno 4 volte in palestra, altre 2 o a volte non riescono e si fanno la passeggiata, che escono a cena col loro compagno e vanno a casa dei genitori a pranzo.

Fatevi queste domande. Seguite le persone che vi danno NORMALITA' e vedrete il cambiamento perché imparerete anche voi ad accoglierlo!

Ti ricordo uno dei miei motti " Ama, vivi e ... mangia!" .


se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social : ) grazie, sperando di poter esser di aiuto a molte persone.!